GTranslate

 

Alla scoperta del Pordenone

Pordenone
Chiusura 02/02/2020
di Ugo Perugini
Si dice che Giovanni Antonio de’ Sacchis, detto il Pordenone, dalla sua città d’origine, non avesse un carattere facile. Era nato tra il 1483 e il 1484 ed era un bell’uomo (se è suo, come sembra, l’autoritratto nelle vesti di San Rocco, nell’affresco del duomo di Pordenone) ma aveva un temperamento rozzo e aspro.
Parco Galvani, Pordenone mappa
Inaugurazione 25/10/2019
Si dice che Giovanni Antonio de’ Sacchis, detto il Pordenone, dalla sua città d’origine, non avesse un carattere facile. Era nato tra il 1483 e il 1484 ed era un bell’uomo (se è suo, come sembra, l’autoritratto nelle vesti di San Rocco, nell’affresco del duomo di Pordenone) ma aveva un temperamento rozzo e aspro. Però, era davvero un frescante eccezionale. Cioè, sapeva lavorare sugli affreschi con capacità progettuale, disegnativa e abilità incredibili.

Sbagliava raramente (si sa che l’affresco è una tecnica complessa, se si commette un errore non si può correggere come nei dipinti ad olio e bisogna rifare tutto daccapo) e in più, aveva la dote della rapidità. Se gli fosse stata commissionata L’ultima cena non ci avrebbe messo cinque anni come Leonardo ma 50 giorni, dice con una battuta Vittorio Sgarbi, che insieme a Caterina Furlan ha curato l’allestimento della mostra.

Il Pordenone è davvero il Michelangelo del nord? Stando alla cupola della basilica di Santa Maria di Campagna a Piacenza, che qualcuno ha paragonato alla Cappella Sistina, con i suoi scorci che hanno il pregio di ampliare la percezione visiva degli spettatori, e la capacità che mostra di dare rilievo quasi monumentale ai personaggi, probabilmente sì. Insomma, ci troviamo la stessa energia del Buonarroti, anche se Sgarbi, con il solito gusto del paradosso, arriva a paragonarlo piuttosto al Pollock del Rinascimento.

Pordenone però non ebbe il successo che meritava. E questo stupisce. Non si può dire fosse provinciale, veneto e friulano, anche se operava principalmente in Padanìa (come ama ripetere Sgarbi), e in questo ambito fu il precursore del manierismo (un manierismo inglobato nel Rinascimento). Ciò che gli impedì di emergere fu la fama di un altro grande, Tiziano, che si dimostrò un ostacolo insormontabile, visto che a Venezia il Vecellio mieteva crescenti successi.
Ma lo spirito di concorrenza tra i due esisteva, tanto che quando Pordenone nel 1539 morì a Ferrara, nel giro di pochi giorni, dopo che si era sentito male in una locanda, lontano da moglie e figli, si pensò persino che fosse stato avvelenato su ordine dal suo rivale, Tiziano appunto.

Per recuperare la figura di questo grande tra i grandi, la città in cui nacque, gli organizza una mostra importante, la terza, dopo quelle del 1939 e del 1984, di ampio respiro sia per confrontare la sua arte con quella di altri classici come Giorgione, Lotto, Correggio, Tiziano stesso, sia per testimoniare anche l’influsso che l’artista ebbe sui diversi artisti veneziani venuti dopo di lui, dal Tintoretto a Jacopo Bassano. Senza dimenticare anche l’influenza che ebbe sul grande Caravaggio.
 
Alla scoperta del PordenonePartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Le interviste del Direttore

Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettoRecentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella piazza antistante la...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più belle al mondo. Quali...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola
Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore, produttore,...

Leggi tutto...

Iscriviti al Concorso Cattedrali

Certamen internazionale letterario ed artistico sulle Grandi Cattedrali d'Occidente

CertamenData l'emergenza storica che stiamo vivendo la rivista Ok Arte su idea del direttore artistico Melinda Miceli organizza un concorso internazionale letterario ed artistico allo scopo
di conservare la memoria e rinverdire il fasto e l'antico splendore di queste Opere Divine, veri e propri libri di pietra.
Rivisitazioni letterarie dell'arte sacra, gotica, romanica, barocca delle grandi cattedrali delle città saranno vagliate da una selezionatissima giuria di esperti in grado di selezionare anche componimenti esoterici e ricercati.
La partecipazione è gratuita e si può scegliere di partecipare in concorso o fuori concorso


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Carezza Violenta

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph

Chiese e dimore antiche

Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

redatto da Stefano Pariani: Appena fuori dall'abitato [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

galleria fotografica

Ci sono luoghi, a volte nemmeno [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto