GTranslate

 

Aretha Franklin: la regina del soul

  Aretha Louise Franklin nacque a Memphis il 25 marzo del 1942 ed è recentemente morta a  Detroit il 16 Agosto  2018. Aretha Louise Franklin (Memphis 1942-Detroit 2018) è stata una delle più grandi cantautrici e pianiste statunitensi di colore, un'icona della musica gospel, soul e R&B. In particolare ho deciso - vista la sua recente scomparsa - di parlarvi un po' del suo ultimo album "Franklin Sings The Great Diva Classic".">di Margherita Pavoni
Aretha Louise Franklin nacque a Memphis il 25 marzo del 1942 ed è recentemente morta a  Detroit il 16 Agosto  2018. Aretha Louise Franklin (Memphis 1942-Detroit 2018) è stata una delle più grandi cantautrici e pianiste statunitensi di colore, un'icona della musica gospel, soul e R&B. In particolare ho deciso - vista la sua recente scomparsa - di parlarvi un po' del suo ultimo album "Franklin Sings The Great Diva Classic".
 
La settantaduenne leggenda del soul ha eseguito brani nuovi e vecchi comprese canzoni di Etta James, Gladys Knight, Alicia Keys e Adele.
Per lei questo album ha sicuramente un significato particolare "sono entusiasta dell'eccezionale accoglienza e, a parte la mia soddisfazione personale che è enorme” dice, “è importante che alla gente piacciano ancora queste canzoni. In studio di registrazione ho trascorso momenti bellissimi", c'è anche un criterio particolare con cui ha scelto i brani ci spiega "in stretto coordinamento con Clive Davis, responsabile del primo ritorno di Aretha negli anni '80. “Davis e io ci siamo scambiati le nostre idee su quali canzoni di R&B e pop fossero più adatte a me". Aretha ci spiega anche che è stata sua l'idea di mixare "Rolling in the deep" con "Ain't no mountain high enough" e lo dice con orgoglio. Secondo lei quest'ultima è una delle canzoni più importanti nella storia della musica. “Adoro Adele, è molto difficile imbattersi in un album unico con brani ineguagliabili".

La Franklin, ovvero la regina del soul, è un'etichetta pesante. A questo complimento risponde: “Non posso definirmi da sola una leggenda, ma se lo fanno gli altri la cosa mi onora, è ovvio. Ciò che conta è che la gente sia contenta del mio lavoro, così lo sono anch'io". La vita di Aretha è stata costellata da innumerevoli percorsi musicali, ma esiste anche una quotidianità e trovo sia interessante parlare un po' anche di questi aspetti. 
Per esempio Aretha asserisce di andare personalmente al supermercato: “Non faccio proprio tutto da sola a casa, ma mi piace andare a fare gli acquisti e la spesa. La gente per lo più mi lascia stare, oppure quando mi  parla è sempre molto cordiale" ci confida Aretha che prosegue: "in casa stiro tutti i miei abiti da sola e faccio il bucato. Nessuno può mettere mano alla mia biancheria o alle mie camicie".

Viene spontaneo chiedersi quale sia la sua definizione di diva. "In principio solo le cantanti liriche erano considerate dive, poi il termine è stato esteso alla musica contemporanea. In genere una vocalist con un timbro eccellente, la definirei un bel personaggio".
Aretha sembra essere una donna con i piedi per terra, tante sue colleghe non lo sono altrettanto. "Mio padre era un predicatore e mi ha insegnato moltissimo tempo fa come comportarmi. Mi disse di non lasciarmi travolgere dai dischi di platino, dal successo o dal denaro. Di rispondere sempre con calore umano e gratitudine. E di non permettere mai che il successo mi travolgesse e mi facesse pensare di valere di più di altri". 

A conclusione tratterei argomenti forse un po' più di spessore come un confronto del movimento degli anni '60-'70 con quello di oggi. 
Aretha dichiara: "Le donne hanno fatto tantissima strada. Ne conosco molte ai vertici di aziende. Qui in occidente le donne hanno ottenuto molto, in altre parti del pianeta, invece, lottano ancora per la loro indipendenza. Riteniamoci fortunate”.

 
Aretha Franklin: la regina del soulPartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph