GTranslate

 

Le fotografie di Aiazzi e Majno al Museo del Paesaggio

Le fotografie di Aiazzi e Majno al Museo del Paesaggio http://www.okarte.it
Chiusura 14/01/2018
di Ugo Perugini
Presso il Museo del Paesaggio a Verbania Pallanza, in occasione della mostra della Camelia e dei Giardini d’inverno 2017 si è aperta una bella mostra fotografica, realizzata in collaborazione con Mia Photo Fair di Milano, da due giovani artisti, Niccolò Aiazzi e Giorgio Majno, con immagini dedicate ai paesaggi della Patagonia e agli alberi secolari del nostro Paese.
Via Ruga 44 - Verbania mappa
Inaugurazione 25/11/2017
MajnoPresso il Museo del Paesaggio a Verbania Pallanza, in occasione della mostra della Camelia e dei Giardini d’inverno 2017 si è aperta una bella mostra fotografica, realizzata in collaborazione con Mia Photo Fair di Milano, da due giovani artisti, Niccolò Aiazzi e Giorgio Majno, con immagini dedicate ai paesaggi della Patagonia e agli alberi secolari del nostro Paese.

La distanza tra la Patagonia e l’Italia è enorme ma la natura ha la forza di unire ogni luogo. Il suo fascino, oltretutto, supera di gran lunga il senso banale che diamo all’esotico per cogliere un significato più profondo che è quello universale del rapporto dell’uomo con il creato, anche se troppo spesso facciamo finta di ignorarlo. Da queste fotografie emerge con forza una natura, mai doma, che sa resistere alla protervia e all’aggressività dell’uomo, anche se le sue ferite sono un grido di dolore che tutti dovremmo saper riconoscere..

Due fotografi con un grande amore per la natura

Niccolò Aiazzi, dopo gli studi in economia, vola negli States e qui nasce la sua passione per la fotografia, come mezzo per raccontare storie di uomini e del loro rapporto con il territorio e il paesaggio. Le foto che espone sono quelle scattate durante il suo viaggio in Patagonia in moto del febbraio 2017. Territori selvaggi, ma vivi e ricchi di poesia, che purtroppo rischiano di essere compromessi dall’avanzare dell’industria. Immagini che lasciano un po’ di amarezza perché l’uomo non sembra più in grado di capire e rispettare la natura, e pare incapace di prendersi le sue responsabilità.

L’altro artista che espone alla mostra di Verbania è il milanese Giorgio Majno, docente presso lo IED e la Facoltà di Design e Arti dell’università di Venezia, e fotografo affermato, autore di numerosi servizi per riviste e libri. Anche lui ha una lunga esperienza di studi negli Stati Uniti ma le sue immagini si riferiscono agli alberi secolari presenti nel nostro Paese. La rassegna di immagini è intitolata “Stabilitas loci”. Sono veri e propri ritratti perché queste piante hanno un anima e un carattere peculiare che emerge dalla loro capacità di adattamento e dalla loro intelligenza specifica. Veri patriarchi, simboli di una natura che non si arrende, e che merita grande rispetto.

Una mostra da vedere e apprezzare, anche per non dimenticare mai i nostri debiti nei confronti della natura.

Museo del Paesaggio
Ingresso: 5 euro intero; 3 euro ridotto
Orari: venerdì 14,00-17,00, sabato e domenica: 11,00-17,00 (orario cont.)
 
Le fotografie di Aiazzi e Majno al Museo del Paesaggio Partecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph