GTranslate

 

Gli Erranti >> The Wanderers 31 Ottobre > 3 Novembre 2019 Pala Alpitour, Torino Flashback program >> sound

Flashback 2019 l’arte è tutta contemporanea VII edizione
Torna anche per questa edizione di Flashback l’appuntamento con il programma dedicato alla musica, il Flashback sound, ideato nel 2013 e curato dal 2017 dal musicista e compositore Mauro Battisti, al quale quest’anno si affianca il musicista Ivan Bert. Gli spazi sonori della fiera si confermano un’occasione per ascoltare musica di qualità e, soprattutto, per apprezzare progetti originali, articolati sul tema ispiratore della fiera.

Quest’anno il filo conduttore prende spunto dal libro di fantascienza The Time Wanderers del duo Arkadij e Boris Strugackij; per Flashback, Gli Erranti / The Wanderers sono osservatori instancabili, nomadi per scelta, vagabondi alla continua ricerca della conoscenza. Un tema che per i curatori diventa un’opportunità per giocare sull’aspetto polisemico dei termini ‘errare’ - nel senso di viaggiare e sbagliare - e ‘tempo’ - inteso come intervallo e ritmo - partendo dall’affermazione del grande compositore e trombettista jazz Miles Davis per il quale “non esistono note sbagliate”.
Il musicista-compositore-improvvisatore viaggia per sua natura attraverso i confini della musica, percorre sentieri, entra in luoghi nuovi, si abbandona alla corrente di possibilità all’interno di un sistema di regole di cui il tempo, cioè il ritmo, è uno dei padroni assoluti.
Ecco, allora, che la scelta dei progetti sonori di Flashback sound si concentra su quella terra di confine tra improvvisazione e musica scritta, nelle più diverse declinazioni, con una propensione verso il jazz e il cross-over che ben si sposano con lo spirito che anima questa edizione di Flashback.


>> Flashback sound

Nomadic Sounds
a cura di Mauro Battisti e Ivan Bert


30 ottobre > h 18.30 >> Ninasimmons
Davide Vizio > Live electronics
Jacopo Albini > Sax tenore, clarinetto
Dal jazz alla nu-black, dalla dub music alla musica etnica di tutti i continenti, le linee tematiche e le improvvisazioni di Jacopo Albini danzano calde sulle produzioni elettroniche groovy, ambient e ipnotiche di Davide Vizio.

31 ottobre > h 18.30 >> Onda Próxima
Gilson Silveira > Percuteria, voce
Nico Di Battista > Basso a 7 corde, voce
Due artisti eclettici e di grande sensibilità per un magico incontro tra Mediterraneo e Brasile: tropicalismo partenopeo, questo è il termine coniato appositamente da Silveira e Di Battista per una musica che mescola il lirismo mediterraneo ai vivaci colori ritmici sudamericani e il pathos, tutto napoletano, al mondo leggero e contagioso della musica brasiliana.

1 novembre > h 18.30 >> KALA
Gianni Denitto > sax alto, live electronics
Ricky Akasha > visual design
A conclusione del suo ultimo tour che ha toccato i quattro angoli del mondo, il sassofonista Gianni Denitto presenta "KALA": uno spettacolare diario di bordo in cui i suoni della world music s'intrecciano con l'elettronica a formare un'accurata e seducente trama musicale che racconta di luoghi e di storie personali.

2 novembre > h 18.30 >> X-Moon
Ivan Bert > Tromba, tromba preparata, live electronics
Mauro Battisti > Basso, live electronics
Cosa accade quando una spedizione diretta sulla luna si ritrova per errore tra panorami cosmici inattesi? Questo il viaggio immersivo di X-Moon: un messaggio nella bottiglia lanciato, tra space-rhythms e soundscapes psichedelici, da due speciali e involontari wanderers del tempo.

Ufficio Stampa
Studio ESSECI – Sergio Campagnolo
Tel. 049 663499
Roberta Barbaro: [email protected]

Stampa locale
Giulia Gaiato: [email protected]

Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph