GTranslate

 

Ercole Pignatelli a Palazzo Bocconi, uffici Azimut

Ercole Pignatelli a Palazzo Bocconi, uffici Azimuthttp://www.okarte.it
Chiusura 17/11/2017
Arte e finanza: incontro virtuoso grazie al Mecenatismo Finanziario. L’artista Ercole Pignatelli e Marco Renne, consulente di Azimut Capital Management, promuovono il movimento culturale che unisce risparmio gestito e collezionismo di opere d'arte. 39 opere di Ercole Pignatelli sono esposte negli uffici Azimut di Palazzo Bocconi (Corso Venezia 48 Milano). Il finissage si terrà il 15 novembre alle 18:30
Corso Venezia 48, Milano mappa
Inaugurazione 25/10/2017
Quando soggetti apparentemente molto diversi tra loro – una società di gestione indipendente e un artista di chiara fama – si mettono insieme, non possono che raggiungere un risultato fuori dal comune. E’ il caso di Azimut Capital Management, nella figura del giovane consulente Marco Renne, e di Ercole Pignatelli che hanno dato vita a una iniziativa unica nel suo genere, con ricadute davvero originali sulla vita degli investitori. Grazie al Mecenatismo Finanziario risparmiatori, investitori e collezionisti d’arte non solo avranno la possibilità di ricevere un’opera di Ercole Pignatelli come omaggio di benvenuto ai servizi di gestione del risparmio, ma anche il piacere di essere coinvolti culturalmente da una comunicazione finanziaria innovativa e che persegue nobili Virtu’.

“Virgilio, nelle Georgiche dedicate al lavoro degli agricoltori di allora, consigliava: « Loda i grandi campi, ma coltivane uno piccolo.» Credo sia una considerazione appropriata agli intenti della nostra nuova avventura sul «Mecenatismo Finanziario» creato da Marco Renne e me, per dare inizio a una nuova comunicazione per mezzo di una realtà, in questo caso rappresentata dagli ideali che guidano la società. Sono rimasto molto affascinato dai racconti di Marco Renne sulla leadership del Presidente Pietro Giuliani. Sono convinto che le aziende di valore e di maggior successo siano quelle capaci di esprimere sul mercato i tratti distintivi della personalità di chi le guida e le rappresenta” ha dichiarato Ercole Pignatelli.

Marco Renne ha aggiunto: “Grazie a un'immagine che valorizza la vera Indipendenza di Azimut e che vale più di mille parole, il Top Management, i consulenti e i nostri clienti hanno l'opportunità di interiorizzare questa Virtù vivendola prima emozionalmente e poi razionalmente. L'emozione che anticipa il pensiero. E' proprio per questo motivo che abbiamo scelto la figura della donna per valorizzare la conquista dell'Indipendenza sociale e professionale. Vuole essere, oltre a ciò, un omaggio e un segnale di affetto ed incoraggiamento a tutte le donne del mondo che ancora soffrono le sottomissioni fisiche e psicologiche”.

L’artista Ercole Pignatelli, trasferitosi a Milano giovanissimo, oggi ha dato forma alla Virtù dell'Indipendenza, uno dei cardini della filosofia di Azimut Capital Management.

L’opera Indipendenza è stata realizzata da Ercole Pignatelli ispirandosi alla prima delle 5 virtù che compongono la filosofia di Azimut: Indipendenza, Reputazione, Trasparenza, Internazionalità e Diversificazione dell'Offerta. Non manca il Sestante dorato - realizzato a mano dall’orafo Fabrizio Vistarini - simbolo della società, strumento scientifico di grande precisione e che ricorda di volgere lo sguardo al cielo per ritrovare la giusta rotta. Pignatelli racconta così il quadro: “L’indipendenza impone come un’icona questa ragazza dal volto interiorizzato, ma che prende il sopravvento sulle reali percezioni della normalità per apparire investita da una divinizzazione, in un immediato processo metamorfico, partendo dal suo bellissimo volto! Tale trasposizione è accompagnata da un desiderio di possesso e di passione che riesce a trasmettere a prima vista, sul filo ornato dei suoi capelli fino al collo e a tutto il suo essere fitto di gioielli, uno spazio. Spazio per altre immagini e altre anatomie dell'immagine da me in futuro realizzabili. Così, il Sestante, vero gioiello di Azimut, diventa sul collo della giovane donna, un ulteriore simbolo del desiderio che alimenta da sempre ogni obbiettivo, riflesso nel caleidoscopico specchio della nostra esistenza.”

“Ho 34 anni e nel 2018 festeggerò il mio primo decennio come giovane consulente di Azimut Capital Management. La filosofia di Azimut permette a noi consulenti di esprimere idee e talenti, di proporre e di realizzare progetti innovativi, creativi e volti soprattutto a generare un benessere totalizzante , come il Mecenatismo finanziario. L’opera di Pignatelli è un vero e proprio capolavoro della comunicazione d'impresa”, ha dichiarato Marco Renne. “Nel corso degli anni ho avuto modo di incontrare personalità del mondo dello sport e dello spettacolo. L'incontro con Ercole Pignatelli è stato in assoluto il più emozionante. Per il suo totale coinvolgimento fisico, mentale ed emotivo, con l'arte - che lo rende quindi Maestro – e per l'incredibile energia e passione con le quali si è ispirato ai valori di Azimut a tal punto da dedicarle un'opera. Il Sestante, simbolo di Azimut, ricorda che la società fonda le proprie basi sul sapere, sullo studio, la ricerca. Questo è il segreto dell'evoluzione”.

L’Indipendenza e altre opere di Ercole Pignatelli sono in mostra presso gli uffici di Azimut in Corso Venezia 48 fino al 17 novembre 2017, dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 18:00.
Il 15 novembre, dalle ore 18:30 in poi si terrà il finissage della mostra, mentre dalle ore 19.30 alle ore 20.00 avrà luogo una conferenza a numero chiuso dedicata all’opera dell’Indipendenza di Azimut e al Mecenatismo Finanziario. Alle ore 20.00 il Maestro Ercole Pignatelli si esibirà in pubblico con un “live painting” mentre gli ospiti potranno degustare gli ottimi vini di Claudio Quarta Vignaiolo e le prelibatezze del panificio Davide Longoni.
 
Ercole Pignatelli a Palazzo Bocconi, uffici AzimutPartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Margherita Pavoni
Il luogo senz'altro più affascinante di Bergamo Alta è la piazza Vecchia con i suoi portici e la piazzetta della Basilica di Santa [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Milano: storia di una chiesetta dimenticata e imbrattata

di Stefano Pariani
Sono in molti a Milano a conoscere la Chiesa di Sant'Antonio da Padova, nelle adiacenze del Cimitero Monumentale, luogo che raccoglie [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Other Articles

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph