GTranslate

 

FONDAZIONE ARENA CHIUDE CON UN SUCCESSO

IN OMAN LA STAGIONE ESTIVA 2018


Non si sono ancora spenti gli echi del grande successo ottenuto da Fondazione Arena in Oman, dove Placido Domingo si è esibito nei giorni scorsi  a Muscat,  con l’Orchestra dell’Arena di Verona per il Gala Zarzuela.

 WOPART Work on Paper Art Fair Centro Esposizioni 20-23 settembre 2018 ProLitteris, Zurich Dal 23 settembre 2018 al 6 gennaio 2019, lo Spazio -1. Collezione Giancarlo e Danna Olgiati ospita la mostra How Evil Is Pop Art? New European Realism 1959-1966 , a cura di Tobia Bezzola.

 

La selezione di opere, provenienti dalla Collezione Olgiati e da una delle principali collezioni private dedicate alla Pop art europea, mette in luce i fenomeni Pop europei che si sono sviluppati a partire dalla fine degli anni Cinquanta. “Quanto è diabolica la pop art?”, domandava la giornalista e scrittrice Tullia Zevi nel 1964 nella sua recensione alla Biennale di Venezia di quell’anno, esplicitando la reazione avversa di un’ampia fetta di pubblico alla comparsa di questa nuova arte, che emergeva verso la fine degli anni Cinquanta in tutta Europa in risposta al dilagante entusiasmo nei confronti della cultura di consumo americana, del suo universo mediatico e pubblicitario. L’esposizione muove dalla volontà di rileggere il fenomeno Pop europeo attraverso una raffinata selezione di opere provenienti dall’incontro di due collezioni private: la Collezione Giancarlo e Danna Olgiati e una delle principali raccolte private di questa corrente.

IL GIARDINO DELLE COSE videoambiente. In occasione della XVII edizione della Semaine des cultures étrangères organizzata dal FICEP e dedicata alle arti digitali, l'istituto Italiano di Cultura a Parigi ha invitato Studio Azzurro. Abbiamo scelto di portare Il Giardino delle Cose, come sintesi tra passato e futuro della nostra ricerca. Il videoambiente è introdotto da una sala con 12 stampe fotografiche da Il Giardino delle cose e 12 da Il Viaggio.

Toyboyz edition 6 giugno - 2 novembre 2018 Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles
 NOT AN ARTIST - Toyboyz Edition, una mostra presentata da IED - Istituto Europeo di Design e Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles (IIC LA) che indaga il fenomeno artistico del Toy Design come simbolo dell’ibridazione tra diverse discipline, attraverso il lavoro di quattro illustri personalità: 
Fidia Falaschetti, Joe Ledbetter/J.Led, Massimo Giacon, and Simone Legno/tokidoki.
 La mostra mette in luce le espressioni artistiche di ognuno, i legami con diverse discipline creative, i modelli di business e le connessioni con le aziende di design come ALESSI, IKEA, KARTELL e le relazioni tra Italia e Stati Uniti.

artisti costruttori di pace
Chiusura 16/11/2018
Dopo il successo della mostra alla Rocca di Umbertide (in provincia di Perugia), Emanuela Fiorelli e Paolo Radi espongono le loro opere più recenti alla Kromya Art Gallery di Lugano.  Dopo il successo della mostra alla Rocca di Umbertide (in provincia di Perugia), Emanuela Fiorelli e Paolo Radi espongono le loro opere più recenti alla Kromya Art Gallery di Lugano.
La ricerca di Emanuela Fiorelli e Paolo Radi, compagni anche nella vita, si dipana su percorsi tanto ricchi di comunanze e affinità, quanto lontani nel loro esito finale.
Viale Stefano Franscini 11, Lugano mappa
Inaugurazione 04/10/2018

TINTORETTO Un ritratto considerato unico, sarà proposto alla Fiera TEFAF a New York
La Terza edizione di TEFAF New York Fall si terrà dal 27 al 31 ottobre 2018 presso il Park Avenue Armory, elegantemente allestito dal designer Tom Postma. L’edizione d’autunno della fiera TEFAF ha per focus l’antiquariato, le arti decorative, la gioielleria dall’antico sino agli inizi del XX secolo.

artisti costruttori di pace
Chiusura 02/09/2018
Il 10 agosto al Deutschvilla Museum di Strobl (Austria) s’inaugura la mostra internazionale Bloody Mary Show: Maria Teresa interpretata da 9 artisti triestini e 15 austriaci in un evento artistico ideato per ricordare l’imperatrice a trecento anni dalla nascita.
Haus Nr. 84 5350 Strobl (Austria) mappa
Inaugurazione 10/08/2018

the 9th edition of Carmignac Photojournalism Award exhibition and publication of "Arctic: New Frontier" by Kadir van Lohuizen and Yuri Kozyrev. Established in 2009 by Fondation Carmignac, the Carmignac Photojournalism Award funds annually the production of an investigative photo reportage on human rights violations, geostrategic and environmental issues in the world. For the first time in its history, the Carmignac Photojournalism Award was awarded in April 2018 to two photojournalists, Yuri Kozyrev and Kadir van Lohuizen (NOOR), for their pioneering double polar expedition project.

Spoleto Arte conquista l’Inghilterra con The Great Italian Art in Londonhttp://www.okarte.it
Chiusura 09/07/2018
A seguito del successo della mostra Spoleto Arte a cura di Vittorio Sgarbi, il già ricco programma di Spoleto Arte si impreziosisce con The Great Italian Art in London. Vista anche l’eccezionalità della precedente edizione con la personale di Amanda Lear, l’esposizione arriva il 9 luglio a Londra per inaugurare la collettiva alla Crypt Gallery. Situata nel centro nevralgico della città, in Euston Road, la location si trova a due passi dalle redazioni di due delle più grandi testate giornalistiche inglesi, «The Guardian» e «Time out».
Euston Road, 2BA, Londra mappa
Inaugurazione 09/07/2018

htda Dialettica delle Tendenze a Verifica 8+1 i Protagonistitp://www.okarte.it
Chiusura < class="value" title="06/04/2017">06/04/2017
Dal prossimo 2 febbraio 2017 fino al 6 aprile, presso la Galleria TAG TheArtGallery di Lugano sarà ospitata una mostra unica e di fondamentale importanza per raccontare la storia dell’arte cinetica e programmata europea, che ha avuto il proprio apice cronologico ed artistico nel gruppo di Dialettica delle Tendenze e il naturale proseguimento in Verifica 8+1.<br />La mostra, curata dai critici e storici d’arte Dorian Cara e Willy Montini, con la preziosa collaborazione di Nicoletta Pavan, racconta attraverso l’esposizione di più di 30 opere uniche, e che per la prima volta saranno esposte fuori dall’Italia, la storia di quegli artisti che si riunirono per ricercare e approfondire le personali riflessioni nate intorno agli stimoli dettati dall’arte cinetica e programmata, diffusasi in Europa, a partire dalla metà degli anni ’50.<br />Dal 1965, grazie ai contributi teorici e al sostegno intellettuale dei critici Domenico Cara e Toni Toniato, sulla spinta delle fascinazioni dell’arte cinetica e programmata europea, un gruppo di artisti veneziani: Sara Campesan, Franco Costalonga, Guido Baldessari, Oddino Guarnieri, Marilla Battilana, Sergio Bigolin, Danilo Dordit, Jacques Engel, Marino e Romano Perusini, hanno segnato un momento importante ed unico per la storia dell’arte contemporanea, reinterpretando il concetto di avanguardia e consegnandoci oggetti d’arte unici, per elaborazione e significati.<br />Alcuni di quegli stessi intenti artistici torneranno, con rinnovato spirito critico e genio creativo in Verifica 8+1, gruppo composto dagli storici Sara Campesan e Franco Costalonga, insieme alle nuove energie di Nadia Costantini, Nino Ovan, Aldo Boschin, Maria Teresa Onofri, Mariapia Fanna Roncoroni, Rolando Strati, con il coordinamento di Sofia Gobbo. Verifica 8+1, operando dal 1978 al 2008, si è avvalso di uno spazio sperimentale per le arti totalmente autogestito, divenendo luogo d’incontro e di dialogo tra artisti provenienti da ogni dove, impegnati nella ricerca di nuovi linguaggi.<br />La mostra sarà accompagnata da un esaustivo catalogo, primo importante documento mai realizzato prima sui due gruppi artistici, con i contributi desunti dalle ricerche storiografiche e critiche di Dorian Cara e Nicoletta Pavan, con la presentazione di Willy Montini e una descrizione delle opere esposte di Gabriele Romeo.<br />In mostra saranno presenti opere di: Guido Baldessari, Aldo Boschin, Sara Campesan, Franco Costalonga, Nadia Costantini, Nino Ovan, Oddino Guarnieri. Una sezione dell’esposizione sarà dedicata ad altri importanti artisti coevi dei due gruppi che hanno segnato quel tempo: Alberto Biasi, Agostino Bonalumi, Enrico Castellani, Gianni Colombo, Edoardo Landi, Hugo Demarco, Bruno Munari, Francisco Sobrino.<br />L’esposizione, nata con l’intento di porre a confronto linguaggi ed esiti delle due esperienze di ricerca, permette finalmente di ricostruire una storia forse poco conosciuta quanto affascinante, meravigliando per qualità, originalità e varietà delle opere presentate, in uno spaccato cronologico della cultura artistica di più di 50 anni.">Dal prossimo 2 febbraio 2017 fino al 6 aprile, presso la Galleria TAG TheArtGallery di Lugano sarà ospitata una mostra unica e di fondamentale importanza per raccontare la storia dell’arte cinetica e programmata europea, che ha avuto il proprio apice cronologico ed artistico nel gruppo di Dialettica delle Tendenze e il naturale proseguimento in Verifica 8+1.
La mostra, curata dai critici e storici d’arte Dorian Cara e Willy Montini, con la preziosa collaborazione di Nicoletta Pavan, racconta attraverso l’esposizione di più di 30 opere uniche, e che per la prima volta saranno esposte fuori dall’Italia, la storia di quegli artisti che si riunirono per ricercare e approfondire le personali riflessioni nate intorno agli stimoli dettati dall’arte cinetica e programmata, diffusasi in Europa, a partire dalla metà degli anni ’50.

Via Carlo Frasca 3 Lugano (Svizzera) mappa
Inaugurazione 02/02/2017

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Carezza Violenta

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

Chiese e dimore antiche

Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

redatto da Stefano Pariani: Appena fuori dall'abitato [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

galleria fotografica

Ci sono luoghi, a volte nemmeno [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto