GTranslate

 

HABITAT #1, Rebecca Agnes a CLANG, scicli

redatto da Inaugurazione: 02/05/13 Chiusura 23/06/13 Indirizzo via Francesco Mormino Penna 23 Scicli

Descrizione: REBECCA AGNES
HABITAT #1

a cura di Zara Audiello

OPENING
25|05|2013

CLANG via Francesco Mormino Penna 23 Scicli (RG)


Comunicato stampa

Scicli dal 2 al 26 Maggio - Rebecca Agnes ospite in sede CLANG per un doppio appuntamento d'arte: un workshop che attraverserà la problematica dell'abbandono e della sospensione edile in Sicilia; e la presentazione di un nuovo art project, Libro degli ospiti/ Guest book.

IL WORKSHOP | 10-12 Maggio | 17-19 Maggio.
Luoghi scomparsi, edifici abbandonati, costruzioni incompiute siciliane. Queste le tematiche
attualissime dell'incontro diretto con l'artista che si terrà in diverse giornate in sede CLANG, gratuito e rivolto a tutti, in particolare a chi conosce per esperienza diretta il territorio siciliano.

Le date del workshop:
Primo turno: 10-11-12, orari 11:00-13:30 / 15:00- 21:00.
Secondo turno: 17-18 -19, orari 11:00-13:30 / 15:00- 21:00.

Ai partecipanti sarà chiesto di dipingere, secondo le proprie capacità, uno di questi luoghi sospesi che tanto amareggiano l'opinione pubblica e la cittadinanza. 'Ci sono luoghi di cui abbiamo solo sentito parlare, legati a storie provenienti da un tempo che non abbiamo vissuto in prima persona. Altri luoghi invece li abbiamo vissuti, sono stati un punto d'incontro, di scambio, e a volte ci siamo accorti/e del loro valore solo nel momento della loro scomparsa. Tutti questi luoghi continuano comunque a esistere nel nostro immaginario. Svaniti o inaccessibili raccontano qualcosa del presente, delle persone che li hanno conosciuti o abitati e ne hanno registrato la scomparsa' asserisce Rebecca Agnes. Il tentativo è di fare un ritratto della regione partendo da spazi che non ci sono più o che non sono più accessibili. Il risultato sarà una mappatura del territorio che si basa sulle memorie delle persone coinvolte. Dopo aver deciso il luogo da rappresentare, le persone partecipanti al workshop verranno coinvolte dall'artista a dipingere su tessere di legno il luogo prescelto utilizzando pennelli e colori acrilici.

IL TALK | 18 Maggio.
Ad arricchire ulteriormente la residenza, un talk con la curatela di Zara Audiello, giorno 18 maggio presso la Chiesa di San Giovanni Evangelista di Scicli alle ore 20.30.

Partendo dalle riflessioni che il lavoro di Rebecca Agnes ci propone, la curatrice Zara Audiello,
residente a Belgrado, si confronterà con la realtà siciliana che la ospita. Come viene praticata l'arte contemporanea nei luoghi e nelle città meno consueti ai circuiti internazionali' In un contesto di globalità culturale ha senso ancora ragionare in termini culturalocentrici' Queste alcune delle questioni che verranno affrontate nel dibattito.

LIBRO DEGLI OSPITI / GUEST BOOK | 25 Maggio.
Ospitare, accogliere, abitare temporaneamente lo stesso spazio sono alcuni degli aspetti presenti nel progetto di Rebecca Agnes, che vede la sua inaugurazione giorno 25 maggio da CLANG alle ore 18:00, dopo un percorso di residenza a Scicli, insieme all'esposizione dei dipinti realizzati dai partecipanti al precedente workshop.
L'artista realizzerà un'installazione site specific avvalendosi di sessanta disegni-ricordo. Ricordi appunto custoditi all'interno di un 'libro degli ospiti' avente disegni e pensieri di amici, conoscenti ed estranei che l'artista ha ospitato in casa propria dal 2009 al 2013.
'Dal 2008 ho abitato in un appartamento a Berlino che ha una stanza in più, la stanza degli ospiti. In quest'appartamento ho abitato fino al 30 Marzo 2013. Dal 2009 ho iniziato a chiedere a tutte le persone che ospitavo a casa, di fare un disegno nel libro degli ospiti' ecco che Rebecca, portando con sé a Scicli il guest book e quindi, idealmente, i suoi ospiti, realizzerà la trasposizione di sessanta disegni su stoffa ricamata. 'Un atto di riappropriazione delle tracce lasciate dai miei ospiti nella mia casa'. Il progetto è curato da Zara Audiello e sarà visitabile dal 25 maggio sino al 23 giugno nelle project room dello spazio espositivo CLANG.


HABITAT
Habitat è un modello che trasforma CLANG in uno spazio da vivere, una casa intima e accogliente in cui gli artisti lasciano tracce, segni della loro permanenza a Scicli. Una formula per creare delle residenze che stabiliscano un contatto vero ed umano con la terra in cui l'artista va a creare. Si potrà assistere liberamente al lavoro creativo, site specific che l'artista sviluppa nelle project room.

CLANG
Luogo d'arte, di ricerca, di costruzione, di partecipazione e innovazione inaugurato lo scorso dicembre nel cuore di Scicli, cittadina iblea in provincia di Ragusa. Fa capo alla partnership tra l'Associazione culturale non-profit PASS/O e l'impresa di produzione s.r.l. DEARTE. Una realtà vivace e curiosa, predisposta alla collaborazione, alla ricerca, interessata a realizzare attività diversificate per promuovere, attraverso nuove strategie e progetti curatoriali differenti forme di creatività: residenza d'artista, installazioni e mostre site specific, workshop, pubblicazioni indipendenti di arte.

WEB clangsite.it
[email protected]

 

Mappa


Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Margherita Pavoni
Il luogo senz'altro più affascinante di Bergamo Alta è la piazza Vecchia con i suoi portici e la piazzetta della Basilica di Santa [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Milano: storia di una chiesetta dimenticata e imbrattata

di Stefano Pariani
Sono in molti a Milano a conoscere la Chiesa di Sant'Antonio da Padova, nelle adiacenze del Cimitero Monumentale, luogo che raccoglie [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Other Articles

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph