GTranslate

 

Fondo Palazzo Grassi – 1984-2005

La Biennale di Venezia /L’Archivio Storico della Biennale accoglierà il “Fondo Palazzo Grassi – 1984-2005”

Venezia, 15 novembre 2018La Biennale di Venezia e Palazzo Grassi annunciano un accordo grazie al quale il “Fondo Palazzo Grassi – 1984-2005viene accolto in comodato d’uso gratuito presso l’Archivio Storico della Biennale. L’accordo si riferisce al complesso della documentazione originale di Palazzo Grassi all’epoca della gestione FIAT, dal 1984 al 2005.

L’Archivio Storico della Biennale, che a partire dal 2009 ha beneficiato di una pluriennale operazione di riordino e modernizzazione, renderà consultabile i materiali del Fondo Palazzo Grassi – 1984-2005per scopi scientifici da parte di studiosi e ricercatori.


Il fondo, ad oggi non accessibile, sarà preliminarmente oggetto di inventario e riordino, secondo modalità condivise tra l’Archivio Storico della Biennale e Palazzo Grassi.

I beni verranno consegnati all’Archivio Storico della Biennale (Parco Scientifico Tecnologico VEGA, via delle Industrie 23/9, Porto Marghera, Venezia) entro la fine dell’anno.

L’accordo coincide con l’appuntamento di studi dedicato alla storia di Palazzo Grassi, teso a far luce sull’intera vicenda storica, dai suoi albori sino a oggi, per dimostrarne l’eccezionale visionarietà e capacità sperimentale. Il primo atto del ciclo Palazzo Grassi e la storia delle sue mostre si svolge giovedì 15 e venerdì 16 novembre 2018, al Teatrino di Palazzo Grassi, su un progetto a cura di Stefano Collicelli Cagol interamente prodotto da Palazzo Grassi con l’obiettivo di far luce sulle vicende espositive che vi hanno avuto luogo tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

  Ufficio Stampa PALAZZO GRASSI
PCM STUDIO, Milano
Tel. +39 02 36769480 | [email protected] | +39 335 54 55 539

Ufficio Stampa della Biennale di Venezia
Tel. +39 041 5218 - 846/849/716 | [email protected]org |
www.labiennale.org
Facebook: La Biennale di Venezia | Twitter: @la_Biennale | Instagram: labiennale



Pin It

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Remember Me

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano