GTranslate

 

Inaugurazione  sabato 20 ottobre 2018 ore 18.00
Rocca dei Bentivoglio, Valsamoggia - località Bazzano (Bologna)
Sabato 20 ottobre alle ore 18.00 inaugurerà al pubblico la mostra finale del progetto Serie Imperiale di Flavio Favelli, a cura di Elisa Del Prete e Silvia Litardi, cui seguirà la presentazione del catalogo edito da Edizioni Corraini e una tavola rotonda con l’artista, le curatrici, il filosofo Daniele Balicco, il direttore della Fondazione Rocca dei Bentivoglio Elio Rigillo e l’editore Marzia Corraini.

Brian Eno (Woodbridge GB, 1948) è sicuramente una tra le voci più influenti nel mondo dell’arte e della musica contemporanea fin dai primi anni settanta. Dopo quasi quarant’anni dall’ultimo solo show a Venezia, ritorna dal 22 settembre alla Galleria Michela Rizzo. 

Dal 22.09 al 24.11.2018 a Venezia




EXATR e Città di Ebla presentano Flavio Favelli Half Dinar Un progetto a cura di Davide Ferri Organizzazione e produzione Città di Ebla per EXATR In collaborazione con Servizio Cultura Musei Turismo del Comune di Forlì Con il sostegno di Unità Politiche Giovanili del Comune di Forlì Si intitola Half Dinar e inaugura venerdì 12 ottobre la mostra personale di Flavio Favelli a cura di Davide Ferri nell’ex deposito ATR di Forlì – uno spazio per il contemporaneo in città e sede del Festival teatrale Ipercorpo – che per la prima volta accoglie il progetto di un artista visivo.

artisti costruttori di pace
Chiusura 17/10/2018
La X Edizione del Premio di Vetro 'Elca Ruzzier' a Marianna Accerboni, “Una vita per l’arte”. la X edizione del Premio di Vetro 'Elca Ruzzier'  sarà assegnato all'architetto Marianna Accerboni mercoledì 17 ottobre, alle ore 18, all’Auditorium del Museo Revoltella (via Diaz 27,).
Interverranno l’Assessore alla Comunicazione, Teatri e Pari Opportunità Serena Tonel e la Presidente della Commissione Pari opportunità del Comune di Trieste Laura Di Pinto.
via Diaz 27 Trieste mappa
Inaugurazione 17/10/2018

artisti costruttori di pace
Chiusura 18/11/2018
Due monumentali segni rossi, dalle forme spigolose, nei quali si condensa la vocazione di un territorio. L’installazione sorge nel cuore del Carso goriziano, nella riserva naturale dei laghi di Doberdò. Il visitatore potrà fruire l’opera da diverse angolazioni e punti di vista, anche penetrandola, scoprendo in questo modo diverse percezioni del confine e dei sui continui movimenti.
via Vallone, 32 34070 Doberdò del Lago mappa
Inaugurazione 20/10/2018

artisti costruttori di pace
Chiusura 10/03/2019
Lo spettacolo della scultura in legno a Genova. Una grande mostra, a cura di Daniele Sanguineti, dedicata alla celebre figura di Anton Maria Maragliano, rinomato autore di sculture lignee. Conosciuto soprattutto per le sue sculture di figure, fu attivo fra la fine del Seicento e i primi quattro decenni del secolo successivo, in particolare a Genova dove tenne una rinomata bottega. Rinnovò in chiave barocca e pre-rococò l'arte del legno
Genova, via Balbi 10 mappa
Inaugurazione 09/11/2018

artisti costruttori di pace
Chiusura 05/09/2018
Al via il 5 settembre al Magazzino delle Idee di Trieste l’ultimo appuntamento collaterale alla mostra “Vetro, la mia seconda pelle” di Gordana Drinković, con una visita guidata condotta in forma di concerto da Marianna Accerboni alla presenza dell’artista
Corso Camillo Benso Conte di Cavour, n.2 34132 Trieste mappa
Inaugurazione 05/09/2018

"Intra moenia. Collezioni Cattelani", a cura di Lorenzo Respi, in programma dal 6 ottobre 2018 al 13 gennaio 2019 presso il Castello Campori di Soliera (Mo). Promossa dal Comune di Soliera e dalla Fondazione Campori e prodotta da All Around Art con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e il supporto della Diocesi di Carpi, l'esposizione sarà inaugurata sabato 6 ottobre, alle ore 18.00.

Istituzione Bologna Musei | Villa delle Rose
Mariella Simoni. 1975 - 2018
A cura di Barbara Vanderlinden
29 settembre - 11 novembre 2018

Inaugurazione venerdì 28 settembre h 17.30

Villa delle Rose prosegue la sua programmazione espositiva - dal 2018 improntata a un posizionamento e una progettualità dal taglio internazionale - con Mariella Simoni. 1975 - 2018,mostra che, grazie allo sguardo curatoriale di Barbara Vanderlinden, riscopre e rilegge il percorso ormai quarantennale di un'importante artista italiana (nata a Desenzano del Garda nel 1948), che ha fatto dell'apertura al mondo e dell'attitudine al nomadismo una delle sue cifre stilistiche ed esistenziali.
L'esposizione inaugura venerdì 28 settembre alle h 17.30 e rimane aperta al pubblico dal 29 settembre all'11 novembre 2018.

artisti costruttori di pace
Chiusura 04/11/2018
Apre sabato 27 ottobre alle ore 11 al Castello di Duino la XIX edizione della mostra d'arte intitolata La bellezza per la bontà, l’arte aiuta la vita, organizzata a favore del Premio alla Bontà Hazel Marie Cole Onlus
Frazione Duino, 32 - Duino-Aurisina TS mappa
Inaugurazione 27/10/2018

Inaugura giovedì 17 gennaio 2019 alle ore 19 nel Bookshop della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo la mostra fotografica di Massimiliano Camellini Ore 18.00, l’orario è finito, che proseguirà fino al 17 febbraio 2019.
Ore 18.00, l’orario è finito è un progetto fotografico realizzato da Camellini all'interno degli spazi dell'ex Cotonificio Leumann di Collegno (Torino) dal 2010 al 2012, e curato da Lorand Hegyi; il lavoro è stato esposto, a partire dalla sua prima presentazione al MIA (Milan Image Art Fair) del 2013, nell'ambito del Festival Fotografico Europeo 2013 presso il Museo del Tessile di Busto Arsizio, all'interno della rassegna Italian Nostalgia presso il Museo della Fotografia di Seoul nel 2014 ed è stato oggetto della mostra "La suite du temps" organizzata dal MAMC - Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Saint Etienne nel 2015; il progetto ora finalmente approda a Torino, territorio di partenza di questa ricerca, da un punto di vista iconografico ma anche emotivo e storico. 

I mostri sacri dell’arte moderna e contemporanea, le nuove stelle del firmamento artistico, gli emergenti che a Padova trovano un palcoscenico unico: tre universi diversi in una sola cornice. Un piccolo miracolo che si ripete ogni anno, da oltre un quarto di secolo, ad ArtePadova, la mostra mercato che nelle ultime edizioni ha richiamato oltre 20mila visitatori mostrandosi capace di coniugare in modo inedite le sue due vocazioni: quella di mostra d’arte dove poter trovare il numero record di oltre 10mila opere “firmate” dai più grandi nomi dell’arte moderna e contemporanea, e quella di “mercato” sicuro, cui guardano con interesse investitori e collezionisti.

Quattro giorni all’insegna dell’investimento e della cultura: l’appuntamento con la 29esima edizione è dal 16 al 19 novembre nei padiglioni rinnovati della Fiera di Padova.

artisti costruttori di pace
Chiusura 09/09/2018
Vittorio Patrone presenta un'ampia rassegna di tele, piatti in ceramica e fotografie nella Sala Nervi del Palazzo della Provincia di Savona. La mostra, a cura di Aldo Maria Pero, è organizzata dal Movimento Arte del XXI Secolo e sarà inaugurata il 1° settembre 2018. Conclusione il 9 settembre. Orario: da martedì a domenica, ore 15.30-19.30
Via Sormano 12, Savona mappa
Inaugurazione 01/09/2018

artisti costruttori di pace
Chiusura 10/03/2019
Palazzo Ducale dedica a Niccolò Paganini una grande mostra con l’intento di raccontare, attraverso una narrazione contemporanea, curiosa e multimediale, la figura del grande musicista che ha profondamente rivoluzionato la musica del suo tempo, lasciandone emergere tutta la modernità.
Palazzo Ducale, Piazza Matteotti, Genova mappa
Inaugurazione 18/10/2018

L’arte unisce Genova e Johannesburg, nel ricordo di Nelson Mandela (1918-2013), a cento anni dalla sua nascita.

Dal 17 novembre 2018 al 3 marzo 2019, Palazzo Ducale di Genova ospita la mostra che presenta i capolavori della Johannesburg Art Gallery, aperta al pubblico nel 1910, che vanta un patrimonio di grande valore artistico.

L’esposizione, prodotta e organizzata da ViDi, in collaborazione con Comune di Genova e Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, curata da Simona Bartolena, propone 60 opere, tra olii, acquerelli e grafiche, provenienti dalla prestigiosa pinacoteca sudafricana, in grado di ripercorrere ben oltre un secolo di storia dell’arte internazionale, dalla metà del XIX secolo fino al secondo Novecento, attraverso i suoi maggiori interpreti, da Courbet a Corot, da Monet a Degas, da Rossetti a Millais, da Picasso a Bacon, da Lichtenstein a Warhol a molti altri.

Sarà una mostra orgogliosamente controcorrente, sottolinea Claudia Casali, Direttrice del MIC - Museo Internazionale delle Ceramiche, riferendosi a “Aztechi, Maya, Inca e le culture dell’antica America”, che il Museo faentino proporrà dall’11 novembre al 28 aprile prossimi.
Il perché dell’affermazione lo chiariscono Antonio Aimi e Antonio Guarnotta, che di essa sono i curatori: “In un periodo in cui le mostre a carattere etnoantropologico tendono spesso a mettere a fuoco una singola cultura, “Aztechi, Maya, Inca e le culture dell’antica America ” vuole presentare una visione complessiva dell’America precolombiana in grado di offrire al visitatore sia una sintesi dei tratti pan-americani comuni alle diverse culture, sia gli approfondimenti specialistici e monotematici più interessanti.
In un caso e nell’altro la mostra non dà nulla per scontato, non ripropone visioni superate, ma parte dalle ricerche archeologiche ed etnostoriche più recenti e più avanzate per presentare in modo nuovo gli elementi più affascinanti dell’antica America.

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Margherita Pavoni
Il luogo senz'altro più affascinante di Bergamo Alta è la piazza Vecchia con i suoi portici e la piazzetta della Basilica di Santa [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Milano: storia di una chiesetta dimenticata e imbrattata

di Stefano Pariani
Sono in molti a Milano a conoscere la Chiesa di Sant'Antonio da Padova, nelle adiacenze del Cimitero Monumentale, luogo che raccoglie [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Other Articles

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano