GTranslate

 

New Echoes • CHRISTY DORAN solo a Palazzo Trevisan degli Ulivi - Venezia

Venerdì 15 febbraio, ore 21
Venezia, Palazzo Trevisan degli Ulivi

New Echoes – Nuova Musica Svizzera a Venezia
CHRISTY DORAN
(avant jazz)

ChristyDoran-

Esponente di punta del jazz europeo, il chitarrista Christy Doran è protagonista del terzo appuntamento di New Echoes con un solo che esplora le potenzialità della chitarra acustica.

Ingresso libero sino a esaurimento posti.

Dopo il grande successo del concerto di Eric Chenaux al Teatrino di Palazzo Grassi, New Echoes, Rassegna di Nuova Musica Svizzera a Venezia, organizzata con il sostegno del Consolato generale di Svizzera a Milano e della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, torna  a Palazzo Trevisan degli Ulivi, nel fascinoso salone affacciato sul Canale della Giudecca.
Protagonista del concerto di venerdì 15 febbraio alle 21:00 è il chitarrista Christy Doran, uno dei nomi più rilevanti della scena creativa jazz europea da molti anni.

A rendere questo appuntamento della rassegna ancora più speciale è il fatto che Doran, instancabile sperimentatore e musicista da sempre legato a Venezia, è in queste settimane in residenza creativa proprio a Palazzo Trevisan degli Ulivi per sviluppare un nuovo progetto solista.
Un’esplorazione della chitarra acustica in cui confluiscono echi di geografie diverse, in cui la definizione dei confini sonori si sposta sempre di più verso terreni di vivida immaginazione.

Christy Doran è nato a Dublino (Irlanda), ma vive a Lucerna (Svizzera) sin dalla sua infanzia. Suo padre era un cantante di ballate irlandesi, permettendo a Christy di avere il suo primo approccio con la musica.
Negli anni ‘70 è stato membro fondatore (insieme a Fredy Studer, Urs Leimgruber e Bobby Burri) del storico gruppo musicale svizzero “OM”. Ha fatto tour in tutta Europa, apparizioni in tv e alla radio, seminari, musica per balletto, teatro e cinema. Nel corso degli anni, ha tenuto innumerevoli concerti solisti, durante i quali ha esplorato fino al limite le possibilità di una singola chitarra. Ha duettato tra gli altri con: Marty Ehrlich, Harry Pepl, Fritz Hauser, Dave Doran, Dom Um Romão, John Wolf-Brennan, Robert Dick e Ray Anderson. Dopo aver suonato in trio con Jasper van´t Hof, il passo successivo è stato quello di dare vita al settetto “Christy Doran’s May 84” con Norma Winstone, Trilok Gurtu, Urs Leimgruber, Rosko Gee, Dom Um Romao e Dave Doran. È stato membro del quartetto di Peter Warren con Victor Lewis e John Surman, e del progetto “RED TWIST & TUNED ARROW” con Stephan Wittwer e Fredy Studer (1985 – 1987).
Ha collaborato con Carla Bley, Albert Mangelsdorff, Bob Stewart, Edward Vesala, Charlie Mariano, Manfred Schoof, Irène Schweizer, Aldo Romano, Piérre Favre, Peter Schärli, Glenn Ferris, Wolfgang Dauner, Fernando Saunders, Heiri Känzig, Julio Barreto, Sonny Sharrock, Jim Meneses, Kevin Bruce Harris, Martin Schütz, Daniel Mouton, Ronan Guilfoyle, Marc Peterson, Burhan Öçal, Werner Lüdi, Christoph Baumann, Lars Lindvall, Mark Halbheer, Urs Blöchlinger, Günter Müller, Lauren Newton, Tim Berne, Jim Black, Gunther Schuller e Airto Moreira. Nel corso degli anni ha effettuato tournée in Europa, India, Messico, Bolivia, Canada, nel Nordafrica, nei Caraibi e negli Stati Uniti.

NEW ECHOES | Rassegna di Nuova Musica Svizzera a Venezia è realizzata:
con il sostegno di Consolato generale di Svizzera a Milano, Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia
in collaborazione con Palazzo Grassi Punta della Dogana, IED  Venezia, JAM – Jazz Area Metropolitana, nusica.org
media partner il giornale della musica

Pin It

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano