htFrancesco Gentilini: le mille luci del mondotp://www.okarte.it
Chiusura 05/06/2017
di Marta Lock
Ciò che colpisce più di tutto, entrando nei bellissimi spazi d’epoca della Biblioteca Daverio, è la luce che non filtra da finestre o da porte aperte bensì dalle incredibili opere dell’artista modenese, protagonista della personale, che sarà visitabile fino al 5 giugno, con venti tele di grandi dimensioni tutte realizzate a partire dagli anni Ottanta a oggi.
piazza Bertarelli 4, Milano mappa
Inaugurazione 25/05/2017
Francesco Gentilini: le mille luci del mondo

di Marta Lock
Ciò che colpisce più di tutto, entrando nei bellissimi spazi d’epoca della Biblioteca Daverio, è la luce che non filtra da finestre o da porte aperte bensì dalle incredibili opere dell’artista modenese, protagonista della personale, che sarà visitabile fino al 5 giugno, con venti tele di grandi dimensioni tutte realizzate a partire dagli anni Ottanta a oggi. I colori sono incredibilmente saturi ma mai esagerati, sempre in perfetta armonia con quella luminosità mediterranea che sembra uscir fuori da ogni dipinto, da ogni pennellata, da ogni scena descritta che, sotto l’occhio sorridente dell’artista, assume quelle caratteristiche di serenità e benessere legate ai ricordi di un ventennio, quello tra i Sessanta e gli Ottanta, in cui tutto sembrava più semplice, più a misura d’uomo.

Scorci della riviera romagnola, le spiagge che tutti abbiamo vissuto, i ristorantini all’aperto che riportano la memoria emotiva a vacanze con i nonni, botteghe di barbiere, un classico di quegli indimenticabili anni ruggenti, persone rilassate su una panchina come se avessero deciso di prendersi una pausa dal mondo. Uno sguardo dal futuro verso il passato, con la nostalgia di chi quei tempi li ha vissuti in pieno e non riesce a dimenticare tutto ciò che hanno significato; ma lo sguardo di Gentilini non si è posato solo sulla sua meravigliosa Romagna, ha visto e ritratto anche bellissimi scorci di Liverpool, di Londra, di Parigi, ammiccando agli States con un Vasco Rossi collocato in un paesaggio alla Jack Kerouac, come se proprio lui, in passato uno dei più ribelli cantautori italiani, fosse diventato un personaggio di Sulla strada, capolavoro della beat generation statunitense, un Ringo Starr che sembra rivolgersi all’osservatore per invitarlo a entrare nel casolare che di lì a poco ospiterà il concerto.

E tutti i posti del mondo restano comunque avvolti da quella straordinaria luce mediterranea, da quel sole intenso che lo sguardo dell’artista porta sempre con sé e che non può fare a meno di conquistare i visitatori della mostra, quella che li coinvolge e li colpisce con il colore prima che con le immagini stesse. La Biblioteca del Daverio si trova nell’antico refettorio di un convento, sui resti del quale alla fine del '700 è stato eretto il palazzo esistente, e ospita l’affresco Crocifissione di Donato Montorfano, gemello di quello situato sulla parete opposta dell’Ultima Cena di Leonardo in Santa Maria delle Grazie. Cornice meravigliosa per accogliere la modernità e la linearità di un bravissimo artista neorealista, che si è pregiato della nota critica di Philippe Daverio, presente anche alla cerimonia di vernissage.

FRANCESCO GENTILINI: ISTANTI
Biblioteca del Daverio
piazza Bertarelli 4, Milano
dal 25 maggio al 5 giugno 2017

ORARI
Tutti i giorni dalle 14.00 alle 19.00

Ingresso gratuito

CONTATTI
Tel.: 02-866169
Cell. 333-5747299
[email protected]
www.irmabianchi.it

 
Francesco Gentilini: le mille luci del mondoPartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

redatto da Stefano Pariani: Appena fuori dall'abitato [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

galleria fotografica

Ci sono luoghi, a volte nemmeno [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto