GTranslate

 

artisti costruttori di pace
Chiusura 05/04/2019
Tarapìa Tapiòco - Ruggero Baragliu, Samuele Pigliapochi, Angelo Spatola
IDEM Studio, via Vincenzo Lancia 4, Torino mappa
Inaugurazione 01/03/2019

artisti costruttori di pace
Chiusura 19/03/2019
Mostra personale del fotografo Kim Dupond Holdt.
Via Voghera 14, 20144 Milano mappa
Inaugurazione 04/03/2019

artisti costruttori di paceFINALE REGIONALE LAZIO 2018 MARTELIVE
Chiusura 08/03/2019
ART G.A.P. Gallery in collaborazione con MArteLive è lieta d’invitarvi il 2 marzo, alle ore 18.30, al vernissage della mostra della Prima Edizione del Premio Daniela Semprebene, a cura di Federica Fabrizi, Marco Ardizzi e Nadia di Mastropietro. Tale premio è conferito ai vincitori delle sezioni di arti visive MArteLive Lazio 2018.
Via San Francesco a Ripa 105/a, Roma mappa
Inaugurazione 02/03/2019

artisti costruttori di pace
Chiusura 14/03/2019
Mostra personale di Marco De Santi.
Via Lovanio, 6, Milano mappa
Inaugurazione 28/02/2019

LA MOVIDA PALERMITANA (di ROBERTO ZAONER)


La città si risveglia in questa serata di quasi

estate e di luna piena, e risplende su questa

città di magica atmosfera di notte vissuta a

festa. Quei bagliori lontani c’invogliano ad

avvicinarci nelle vie del centro storico in un

fine settimana di una fresca e piacevole serata.

A cura di Maria Letizia Paiato e Chiara Serri Palazzina Marfisa d'Este, Ferrara
16 marzo - 5 maggio 2019
Sinagoga Grande della Scola Italiana, Ferrara
16 marzo - 16 aprile 2019
Inaugurazione: sabato 16 marzo, ore 18.00

Dopo i positivi riscontri ottenuti nel 2017-18 ad Alessandria e Reggio Emilia, con due esposizioni museali sviluppate attorno alla videoinstallazione sonora "Millennial Tears", Aqua Aura presenta in anteprima a Ferrara il suo nuovo video "Where the Lost Things Are" (2019), cuore della mostra "Paesaggi Curvi", a cura di Maria Letizia Paiato e Chiara Serri.

33 anni da record: la qualità premia Modenantiquaria. Pubblico in crescita, espositori soddisfatti
Si conclude con un notevole incremento di ingressi la XXXIII edizione di Modenantiquaria, appuntamento imperdibile per gli appassionati di arte antica, che è riuscita a conquistare nuove fasce di pubblico. Altissimo l’interesse dei visitatori, più propensi all’acquisto.

“E’ una mostra di altissimo livello, piena di tentazioni per chi, come me, ha il “vizio” dell’arte”. Philippe Daverio commenta così la XXXIII edizione di Modenantiquaria. Qui gallerie di fama internazionale, italiane e straniere propongono capolavori di grandi nomi della storia dell’arte - da Canaletto a Lucio Fontana - calate in una cornice suggestiva ed estremamente curata nei dettagli. Sono questi gli ingredienti principali di questa edizione, che confermano le attese: la manifestazione si è conclusa ieri sera a ModenaFiere e gli organizzatori sottolineano un incremento nei visitatori e, in generale delle vendite. Soddisfazione, dunque, per l’incontro tra il pubblico di appassionati provenienti da tutte le regioni d’Italia e le 112 gallerie di Modenantiquaria, che resta un’ottima occasione per chi cerca investimenti durevoli.

OLTRE 80 MUSEI PER INDAGARE IL RAPPORTO TRA ARTE E NATURA

Programma completo di tutte le iniziative su Museo City e Yes Milano 


Milano, 18 febbraio 2019 – Tre giorni alla scoperta di Milano e del suo straordinario patrimonio artistico. Dall’1 al 3 marzo il capoluogo lombardo ospita la terza edizione di Milano MuseoCity, promossa dal Comune di Milano e realizzata in collaborazione con l’Associazione MuseoCity per conoscere e valorizzare la storia, la bellezza e la ricchezza dei musei milanesi. 

1°marzo – 29 marzo 2019 Palazzo Storico Credito Bergamasco  Largo Porta Nuova 2, Bergamo

Bergamo, 18 febbraio 2019 – Venerdì 1° marzo apre al pubblico la mostra “L’assoluzione dell’uomo. Opere di Gianni Grimaldi”, allestita presso il Palazzo Storico Credito Bergamasco di Largo Porta Nuova 2 a Bergamo. Le 7 sculture di Gianni Grimaldi, visitabili fino al 29 marzo, saranno allocate nel salone principale del Palazzo. Tra queste spiccano la monumentale opera dedicata alla Chiesa, esposta accanto alla produzione dei Reliquiari degli anni ’73-’74, e la scultura Immagine del Tempo, appartenente alla collezione Credito Bergamasco – Banco BPM.

Fin dai tempi dell’arte paleocristiana, il simbolo aveva la funzione di esprimere l’invisibile, rappresentare il senso trascendentale del divino ed esporre idee che dovevano essere capite contemplando un’immagine.

Oggi nell’era digitale per eccellenza, dove la tecnologia agisce come un’estensione “divina” di noi stessi, la spiritualità del simbolo si delinea in caratteri pittografici, utilizzati e conosciuti ormai da tutti: gli emoji. Divenuti segni indispensabili del nostro quotidiano, queste “simpatiche faccine” rappresentano un modo veloce e ironico per comunicare sui social network ed esprimersi online. Recentemente è stato pubblicato un nuovo elenco di 230 faccine, dove spicca la presenza della cosiddetta “Pinching Hand”, l’icona di una mano con pollice e indice ravvicinati, che esprime graficamente il concetto di “piccola quantità”, per alludere alla nostra era capitalista.