GTranslate

 

Fotografie di Abbas, Olivia Arthur, Bruno Barbey, Werner Bischof, Antoine d’Agata, Alex Majoli, Lorenzo Meloni, Wayne Miller, Martin Parr, Alessandra Sanguinetti

UN MONDO GIOVANE LE NUOVE GENERAZIONI NELLO SGUARDO DEI FOTOGRAFI MAGNUM 16 dicembre 2018 – 3 marzo 2019 Inaugurazione sabato 15 dicembre, ore 17.30 Fondazione Carispezia via D. Chiodo 36, La Spezia Fotografie di Abbas, Olivia Arthur, Bruno Barbey, Werner Bischof, Antoine d’Agata, Alex Majoli, Lorenzo Meloni, Wayne Miller, Martin Parr, Alessandra Sanguinetti La Spezia – Inaugura sabato 15 dicembre presso gli spazi espositivi della Fondazione Carispezia la mostra Un mondo giovane. Le nuove generazioni nello sguardo dei fotografi Magnum. L’esposizione, promossa dalla Fondazione Carispezia in collaborazione con Contrasto e Magnum Photos, è curata da Alessandra Mauro.

Con questa iniziativa inedita, Fondazione Carispezia prosegue il percorso dedicato alla fotografia come mezzo per esplorare la realtà. L’esposizione guida il pubblico alla scoperta del mondo dei giovani, raccontati e interpretati attraverso lo sguardo dei fotografi di una delle agenzie più importanti a livello internazionale: la Magnum Photos. Un mondo che con i suoi sogni, le sue speranze, i suoi tormenti e il suo entusiasmo ha rivoluzionato i costumi e la società negli ultimi 70 anni.

“Ci siamo raccontati l’un l’altro cosa ci aspettavamo quando avevamo vent’anni e abbiamo scoperto che per quanto i membri di Magnum provenissero da Paesi diversi, le nostre speranze di ventenni erano simili tra loro ma diverse da quello che poi sarebbe successo. Da lì fu un attimo iniziare a pensare a quelli che avrebbero compiuto vent’anni a metà del secolo, e che avevano buone speranze di vivere nel secondo cinquantennio e celebrare anche l’anno 2000”. Così Robert Capa spingeva i colleghi della Magnum ad affrontare una nuova sfida: registrare, con il proprio lavoro e la propria sensibilità, i ragazzi che avevano vent’anni allora, le loro speranze, le loro aspirazioni. Era il 1950 e da allora in poi, ogni generazione che eredita il mondo diventerà oggetto di studio, di riferimento, di lavoro per i fotografi Magnum. Sensibili ai possibili cambiamenti sociali, ai sogni e ai drammi di chi si affaccia al mondo e prova a trasformarlo, i giovani sono al centro del loro interesse e questa mostra, come il libro che la accompagna, vuole darne conto con una serie di reportage “esemplari”. In mostra 11 diverse storie fotografiche, dagli anni Cinquanta a oggi.

Da Werner Bischof, che nel 1952 viaggia in India e in Giappone per raccontarci tre ragazzi che a fatica emergono da un difficile dopoguerra, a Wayne Miller che volge l’obiettivo direttamente sui suoi figli adolescenti nell’America del “Baby boom”. Nelle comunità hippy della California ritratte da Dennis Stock, nelle immagini del Sessantotto parigino di Bruno Barbey, come nei giovani attratti da una religiosità a volte estrema di Abbas, ritroviamo quel misto di spontaneità e violenza, spudoratezza, divertimento e impegno proprio di questa età. Spesso oggi la compagna di avventure delle nuove generazioni è l’incertezza: del lavoro precario (i call center di Martin Parr), delle guerre (la guerra in Siria di Lorenzo Meloni); del riscatto nell’emigrazione (l’installazione di Antoine d’Agata), di un’identità frammentata da recuperare (il lavoro di Olivia Arthur sulle donne di Jeddah) o infine, l’incertezza di vivere sotto la minaccia di possibili attacchi terroristici (Alex Majoli e la serie sull’attentato al Bataclan di Parigi del 2015).

Ogni volta però, esiste sempre una nuova storia da vivere - e per i fotografi da raccontare - come fa Alessandra Sanguinetti che da anni segue la vita, e la crescita, di Guille e Belinda, due cugine della pampa argentina. Nei ritratti delle ragazze, nella loro complicità, nei giochi, nella scoperta della vita adulta ritroviamo il senso di un percorso temporale tra giovinezza ed età matura colto con sensibile partecipazione. Il cortometraggio Community (17’), un’ampia antologia delle fotografie Magnum dedicate ai giovani, completa l’esposizione. Il catalogo, edito da Contrasto con Fondazione Carispezia, presenta le foto in mostra accompagnate da testi di Roberto Cotroneo e Alessandra Mauro. GIORNATE MAGNUM Nell’ambito della mostra, nel mese di gennaio, si terranno presso la Fondazione Carispezia le giornate Magnum, durante le quali i fotografi dell’agenzia incontreranno il pubblico e gli appassionati per letture di portfolio, incontri e dibattiti sulla fotografia, l’informazione e la storia dell’agenzia Magnum Photos.

Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

COM_CONTENT_READ_MORE_TITLE

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


COM_CONTENT_READ_MORE_TITLE

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph