GTranslate

 

No Signal

"NO SIGNAL"
Nuova personale di Sal Giampino in 4ARTS Gallery. Feat… “Le Pietre Incarnate”.

- Interventi di Gianna Panicola e Antonino Contiliano -

"L’imbarazzante intromissione della tecnologia, scambiata per cultura, e che è solo industrializzazione del vivere, produce l’inesistente realtà. Un sogno che rimane sogno se non innaffiato dall’amore per l’idea che nasce come desiderio di creazione e di sviluppo di ogni interiorità umana."

4ARTS Gallery a Marsala, Via Mario Rapisardi – 33, ospiterà, a partire dal Vernissage di Sabato 15 dicembre, alle ore 18:00, "NO SIGNAL", la nuova personale dell’artista Sal Giampino, proiettatosi, ancora una volta, e ormai da un decennio, su questo territorio che lo vide nascere e poi fuggire per incompatibilità caratteriale; quella stessa incompatibilità che è amore del Sé, e che lo ha riportato come dono di nuova conoscenza tra le braccia, sempre poco accoglienti coi suoi figli diversi, di questa sua terra calda, ma spesso glaciale.

 

In questo suo nuovo percorso di sperimentazione e ricerca artistica, Sal Giampino, artista di visioni e di segni, ha saputo convogliare il "non-sentire" attraverso quella che rimane la significazione visiva più costante ed ecumenica nelle vite comuni: La trasmissione televisiva. L’esaltazione della quale, attraverso il "non-visto", emerge come forte presenza di possibilità creativa, attraverso un trattamento pittorico che è codice di "non-lettura" dovuto alla persistente mancanza di segnali di intelligenza percettiva. La presenza del mondo di un artista nel mondo di tutti, è espressa dalla sua volontà di rottura con l’immaginifico normale per raccogliere un automatismo naturale che proviene dalla sua interiorità emozionale, ma che procede verso l’immagine dei contenuti di disconoscenza comuni a tutti. Contenuti e disconoscenza che sono frutto di quell’absorbimento delle genti da parte di una società costantemente annichilente e mortificatrice delle libertà di pensiero e di esistenza umane.

L’artista che riesce a dirompere con una gestualità naturale, riesce anche a comunicare ciò che nella normalità viene deriso, insultato, sottovalutato nella disconoscenza, e per mancanza d’accettazione e di comprensione delle diversità. In questa lotta costante, solo il naturale e la natura riescono ad affiliarsi, nei contenuti, a quello che rimane, per pochi, l’unico strumento di comunicazione: "L’integrità della curiosità". E’ così che Sal Giampino porta, alla condivisione comune, la sua curiosa ricerca delle "Pietre Incarnate", momenti di espansione sub-atomica, che sottendono al suo sentire di artista naturale e che gli consentono di sviluppare, suo tramite tecnico, la performance artistica che lo vede proiettore di questa sua realtà sognata e sognante, innaffiata da un fiotto d’amore che è cromatismo, matericità, analogia analogica con l’Adesso che è di tutti, ma che è considerato e vissuto dai pochi. A questi pochi, nella volontà di moltiplicazione, l’artista invia il suo invito di comunione e di partecipazione, nell’assolvenza-dissolvenza catodica, di quel mondo interiore a tutti costantemente comune, ma solo nell’Accorgersi. - 4ARTS Gallery - Sabato 15 Dicembre – Ore 18:00 – Via M. Rapisardi, 33.

www.4artsgallery.it

Pin It

Le interviste del Direttore

Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Margherita Pavoni
Il luogo senz'altro più affascinante di Bergamo Alta è la piazza Vecchia con i suoi portici e la piazzetta della Basilica di Santa [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Milano: storia di una chiesetta dimenticata e imbrattata

di Stefano Pariani
Sono in molti a Milano a conoscere la Chiesa di Sant'Antonio da Padova, nelle adiacenze del Cimitero Monumentale, luogo che raccoglie [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Other Articles

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph