GTranslate

 

La nascita di Magnum

Il 22 maggio 1947 viene fondata a New York la "Magnum Photos", forse l'agenzia fotografica più celebre al momagnumndo. Dopo diversi incontri al ristorante del MOMA di New York, Robert Capa, principale promotore dell'iniziativa, Henry Cartier-Bresson, George Rodger, David Seymour e William Vandivert creano l'agenzia con lo scopo preciso di tutelare il proprio lavoro, sottraendolo all'arbitrio delle esigenze editoriali e controllando totalmente la diffusione delle immagini e i loro diritti fotografici. Cremona rende omaggio alle origini della "Magnum" con una mostra che mette in rilievo i primi anni della sua attività, quando ognuno dei suoi fondatori aveva una precisa area geografica in cui svolgere attività di reporter. La mostra raccoglie per la prima volta i reportage del primo periodo della Magnum, suddivisi in quattro sezioni. Si inizia con Robert Capa e alcune celebri foto scattate prima del sodalizio artistico con gli altri fotografi: quelle della guerra civile spagnola e dello sbarco in Normandia.

Segue il reportage sulla nascita dello Stato di Israele, dove si recò tre volte nel 1948. La sezione dedicata a George Rodger mostra invece la tribù dei Nubas in Sudan, i loro riti e consuetudini di vita, con scatti che restituiscono tutta l'enfasi di una lotta o lo slancio di una danza tribale. magnum 2Cartier-Bresson è presente invece con un reportage sull'India, dove si recò nel 1948 e dove potè seguire gli ultimi giorni di Gandhi, prima del suo assassinio, e i suoi funerali seguiti da folle di persone. Da ultimo le fotografie di David Seymour, dai risvolti più sociali, che documentano gli effetti della Seconda Guerra Mondiale in Europa sui bambini orfani di guerra e i loro sguardi persi e colmi di umano dolore. L'immediatezza delle immagini, tutte in rigoroso bianco e nero, documentano uno spaccato di vita o l'urgenza di un avvenimento della storia e avrebbero segnato per sempre lo stile del fotogiornalismo moderno. Stefano Pariani La nascita di Magnum 31/10/2014 – 8/2/2015 Museo del violino Piazza Marconi, 5 – Cremona Tutti i giorni 10,00-19,00 Lunedì chiuso
Pin It

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Leggi tutto...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

Chiusura 16/07/2020 di Stefano Pariani
Molti milanesi la ricordano ancora come la “gesetta di lusert”, la chiesetta delle lucertole, un edificio [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph