GTranslate

 

Late Antique and Byzantine Art-Spätantike und Byzantinische Kunst

htLate Antique and Byzantine Art-Spätantike und Byzantinische Kunsttp://www.okarte.it
Chiusura <class="value" title="28/02/2017">28/02/2017
di Vanessa Maggi
< class="value" title="Una mostra onnivora, davvero onnicomprensiva, si è inaugurata da tempo in Berlino nelle sedi del Bode, e rimarrà aperta per i ritardatari forse a tempo indeterminato, ma non si hanno notizie certe. Per questo suggerisco di affrettarsi, perché per ora il noto museo per l’antichità, non predispone di una data di chiusura in un breve arco di tempo, ma non si sa mai! Si può ammirare un vastissimo spettro d’influenza di un mondo e di un’era, in cui il potere da Oriente a Occidente, si espandeva e colonizzava ogni aspetto del sapere, della cultura e della rappresentazione figurativa, ma non solo. Affrettatevi! e perdonate la data finale bislacca soltanto per farvi conoscere questa chicca senza tempo! Saluti dal web da Vanessa Maggi">Una mostra onnivora, davvero onnicomprensiva, si è inaugurata da tempo in Berlino nelle sedi del Bode, e rimarrà aperta per i ritardatari forse a tempo indeterminato, ma non si hanno notizie certe. Per questo suggerisco di affrettarsi, perché per ora il noto museo per l’antichità, non predispone di una data di chiusura in un breve arco di tempo, ma non si sa mai! Si può ammirare un vastissimo spettro d’influenza di un mondo e di un’era, in cui il potere da Oriente a Occidente, si espandeva e colonizzava ogni aspetto del sapere, della cultura e della rappresentazione figurativa, ma non solo. Affrettatevi! e perdonate la data finale bislacca soltanto per farvi conoscere questa chicca senza tempo! Saluti dal web da Vanessa Maggi
Bode Museum Am Kupfergraben 10178 Berlin mappa
Inaugurazione 01/01/2000
Late Antique and Byzantine Art
Recensione di Vanessa Maggi
Dove:Bode Museum Berlin
url sito: http://www.smb.museum/en/exhibitions/detail/spaetantike-und-byzantinische-kunst.html
url fotohttp://www.smb.museum/en/exhibitions/detail/spaetantike-und-byzantinische-kunst.html

Da a : 01.01.2000 mostra permanente fino a nuove info.

Una mostra onnivora, davvero onnicomprensiva, si è inaugurata da tempo in Berlino nelle sedi del Bode, e rimarrà aperta per i ritardatari forse a tempo indeterminato, ma non si hanno notizie certe. Per questo suggerisco di affrettarsi, perché per ora il noto museo per l’antichità, non predispone di una data di chiusura in un breve arco di tempo, ma non si sa mai! Si può ammirare un vastissimo spettro d’influenza di un mondo e di un’era, in cui il potere da Oriente a Occidente, si espandeva e colonizzava ogni aspetto del sapere, della cultura e della rappresentazione figurativa, ma non solo. Colpisce maggiormente qui, l’attenzione agli aspetti quotidiani di quel mondo che fu e che tanto influenzò il nostro, che si espongono in una varietà multiforme di oggetti -persino “deperibili”-, creati cioè da elementi organici. Si porta alla luce, tutto ciò che nella nostra era può ancora risultare affascinante, ignoto, insolito. Si sa molto poco o in modo limitato infatti, del mondo e dell’arte bizantina, tutta rinserrata negli stilemi noti agli storici dell’arte, ma tuttora poco nota al pubblico ampio; occasione per comprenderla meglio in questa gigantesca esposizione. Opere e manufatti databili attorno al III sino al XV secolo, si dispiegano assieme a quelli del periodo di stretto ascendente bizantino, ma successivi, per stimolare un confronto con quanto ancora permaneva di quell'espressione artistica nei secoli, e del suo raggio d’influenza. Inoltre, i sarcofagi romani, gli avori e i mosaici, e i paramenti liturgici, frutto di recenti scavi e di ricerche approfondite, testimoniano lo svolgimento dell’iconografia cristiana, e dei suoi aspetti devozionali, sin dagli albori. Quasi tutte le regioni dell’antico Mediterraneo sono presenti in mostra, e vi assicuro che non è poco; anzi, si potrebbe parlare di autorevolezza in fatto di analisi su questo processo artistico, e politico, che ha investito tutti i campi del sapere. Di interesse è pure la cura e la conservazione dei manufatti, per un'esposizione tanto estesa, a differenza dello scarso impegno italiano nella realizzazione di esposizioni corali come questa, peraltro scarse sul territorio. E’ un’opportunità per capire le variegate sfaccettature, non soltanto stilistiche del lemma “bizantino”, perché il museo lascia aperta l’opzione di godersi la mostra per un tempo prolungato, ancora ignoto nei termini di chiusura, pertanto, affrettatevi e perdonate la mancata data finale!
Vanessa Maggi
[email protected]
Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Margherita Pavoni
Il luogo senz'altro più affascinante di Bergamo Alta è la piazza Vecchia con i suoi portici e la piazzetta della Basilica di Santa [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Milano: storia di una chiesetta dimenticata e imbrattata

di Stefano Pariani
Sono in molti a Milano a conoscere la Chiesa di Sant'Antonio da Padova, nelle adiacenze del Cimitero Monumentale, luogo che raccoglie [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Other Articles

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph