GTranslate

 

Milano: Azionismo viennese, Hermann Nitsch

Dal 24 gennaio al 16 aprile 2019
 Inaugurazione giovedì 24 gennaio, ore 18.00
Lo Studio d’arte Cannaviello dedica la prima mostra del nuovo anno a una delle figure principali dell’Azionismo viennese, Hermann Nitsch, in occasione del suo ottantesimo compleanno. L’esposizione vuole evidenziare tutti gli aspetti dell’universo creativo di Nitsch e per questo motivo saranno presentati dipinti, lavori fotografici e disegni. Inoltre, la mostra documenta anche la produzione dell’artista dal punto di vista cronologico, partendo dagli anni ’70 fino ad arrivare alle opere più recenti. 

Unico artista vivente ad avere due musei a lui dedicati, Nitsch fonde mitologia, alchimia, ritualità e psicanalisi in Azioni che iniziano sempre con la pittura e che mirano, come dice l’artista, ad “andare in profondità per tirare fuori le energie represse” per “liberare le emozioni”. Le Azioni, però, proseguono e coinvolgono altri aspetti, fra cui quello performativo, documentato tramite fotografie. Questa mostra cerca proprio di rispondere al concetto di Gesamtkunstwerk caro all’artista, ossia un’idea di arte totale che coinvolge tutti i sensi dello spettatore, e lo fa proponendo una panoramica di ogni aspetto produttivo dell’artista.

STUDIO D'ARTE CANNAVIELLO

Piazzetta M. Bossi 4, 20121 Milano

+39 02 84148818
mar-sab 11-19
www.cannaviello.net
[email protected]
Pin It

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano