GTranslate

 

A spasso per la Galleria Nazionale della Pilotta di Parma

artisti costruttori di pace
di Margherita Pavoni
L'edificio della Pilotta è così monumentale da non poter far altro che riservare una sorpresa dietro l'altra. Il teatro Farnese, completamente in legno, è usato poco nei mesi invernali per evidenti questioni climatiche, a favore, per esempio, del bellissimo festival in ottobre. Fra le quinte dello stesso si aprono gli spazi della galleria che ospita una collezione nata nel 1545 a opera dei Farnese.
Piazza della Pilotta, 3, Parma mappa
L'edificio della Pilotta è così monumentale da non poter far altro che riservare una sorpresa dietro l'altra.
Quel che ho scelto di fare (avendo a disposizione un pomeriggio), è dare un'occhiata agli interni dello splendido teatro, per poi "buttarmi" sulla vera e propria galleria.
Ho dovuto infatti, purtroppo, rinunciare al museo archeologico anch'esso compreso sia nell'edificio sia nel costo del biglietto.

Il teatro Farnese, completamente in legno, è usato poco nei mesi invernali per evidenti questioni climatiche, a favore, per esempio, del bellissimo festival in ottobre.
Fra le quinte dello stesso si aprono gli spazi della galleria che ospita una collezione nata nel 1545 a opera dei Farnese (coscritta del Ducato di Parma e Piacenza).
L'introduzione di stampo pittorico lascia subito spazio alla plasticità di piccole sculture, mobili e oggettistica da collezione, che, fisicamente collocate dietro il palcoscenico, si dispongono in 3 zone: XV, XVI e XVII secolo.
Le arti decorative ed il mecenatismo dei Farnese fanno emergere anche una forte produzione di iconografia religiosa e di fusione fra il bassorilievo e la pittura.
Corona questa parte del percorso, "l'onnipotente" Leonardo che abbaglia con la semplicità del famoso disegno "Testa di fanciulla".
A mantenere l'altezza del "clima artistico", si aprono le sezioni pittoriche dedicate al Correggio ed al Parmigianino che ci accompagnano in una densa e degna conclusione di percorso".

Foto: Modellino ligneo in scala di una parte del teatro Farnese
Kandler, Allegoria dell'aria, in porcellana
Anonimo fiammingo, Discesa dalla croce
Fra Giovanni da Fiesole detto il Beato Angelico
Francesco Raibolini detto Il Francia
Leonardo da Vinci, Testa di fanciulla
Canova, Maria Luigia
 
A spasso alla Galleria Nazionale della Pilotta di ParmaPartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Remember Me

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano