GTranslate

 

Milano e Il Sole 24 Ore: 12 totem in giro per la città

Dal 20 aprile in 12 luoghi simbolo di Milano arriva la mostra diffusa “Il Sole 24 Ore x Milano”
Milano e Il Sole 24 Ore: 12 totem in giro per la città, che raccontano l’evoluzione dei luoghi simbolo milanesi attraverso le pagine del quotidiano economico-finanziario, che a Milano è legato da sempre.
 Mai come negli ultimi anni Milano ha cambiato il suo volto, trasformando profondamente sé stessa e la percezione che di essa hanno oggi i suoi concittadini e chi viene a viverla, anche solo per poco tempo.
Lo sa bene Il Sole 24 Ore, il quotidiano economico-finanziario che nasce in questa città nel 1865, quando ancora si chiamava “Il Sole” e si sarebbe fuso di lì a 100 anni dopo – nel 1965 - con la testata sempre meneghina “24 Ore”, diventando il giornale che tutti oggi conoscono. In 150 anni di storia Il Sole 24 Ore ha documentato attraverso le sue pagine il cambiamento e l’evoluzione dell’intero paese e di Milano in particolare.

È per questo motivo che, in occasione del lancio del nuovo quotidiano – che a marzo si è rinnovato profondamente nel format e nei contenuti - Il Sole 24 Ore vuole coinvolgere Milano in un progetto che racconti la storia della città attraverso le pagine del giornale, che è cambiato e si è evoluto insieme a lei.

Inaugura martedì 20 aprile la mostra diffusa “Il Sole 24 Ore x Milano”, realizzata da Il Sole 24 Ore in collaborazione con 24 ORE Cultura. Dodici totem in giro per le strade e le piazze della città, che racconteranno l’evoluzione dei luoghi simbolo milanesi attraverso altrettante pagine del Sole 24 Ore.

 

UNA MOSTRA “DIFFUSA”, anti-Covid.

In un momento storico in cui la cultura soffre la difficoltà di riaperture museali estese e in cui il tessuto cittadino ha più che mai bisogno di percorsi di riconnessione, la proposta di una mostra a cielo aperto, accessibile a tutti in autonomia all’interno del proprio comune e in sicurezza, può rappresentare una opportunità di arricchimento collettivo nonché un momento piacevole di svago culturale.

Milano all’aperto dunque.

Partendo da una selezione di 12 pagine del giornale relative a fatti che hanno avuto i luoghi come protagonisti, la mostra racconta il cambiamento di questi anni, in un intreccio tra passato e futuro.

I luoghi identificati sono luoghi simbolo del cambiamento della città nei suoi vari aspetti: la Milano dell’arte con il suo teatro storico, la Milano della moda, con il quadrilatero e la Milano del design con la Zona Tortona e il Mudec; la Milano dell’architettura d’avanguardia con il Bosco Verticale e quella della scienza con il Museo della Scienza e della Tecnologia, la Milano della finanza con la Borsa e quella della legge, con il Tribunale; la Milano della sostenibilità con i nuovi percorsi delle piste ciclabili e quella delle imprese e dei territori con le Fiere; la Milano dell’innovazione con Microsoft House e Fondazione Feltrinelli; dello sport con la Darsena, e infine la Milano dello sviluppo urbano con il quartiere Bicocca e il suo Business District, che accoglie anche la nuova sede del Sole 24 Ore, appena trasferita in viale Sarca in un edificio di 16.000 metri quadri che unisce sostenibilità e innovazione.

Una selezione dei luoghi, delle piazze e dei palazzi più rappresentativi, in un intreccio ideale tra lo sviluppo cittadino e le tematiche di riferimento per il quotidiano, che trattano da sempre non solo di economia e territori, finanza e mercati, ma anche di cultura e arte, di moda e design, di tecnologia e ricerca, di innovazione e sostenibilità. Le pagine del Sole 24 Ore collocate nelle varie zone di Milano offriranno a tutti la possibilità di conoscere meglio la storia della propria città e di scoprirne gli aspetti meno noti, in un intreccio culturale di passato, presente e futuro, e in cui tradizione e innovazione si mescolano insieme per dare vita a un nuovo progetto culturale.

I dodici totem saranno disponibili ai cittadini in tutti i luoghi selezionati a partire da martedì 20 aprile per due settimane; la pagina del Sole 24 Ore scelta per raccontare quel luogo in particolare sarà arricchita dall’inserimento di una mappa del percorso con l’indicazione degli altri totem distribuiti in città e di un QR-code, che rimanderà a un’area online dedicata con ulteriori approfondimenti.

 

 

UFFICIO STAMPA Il Sole 24 Ore - GRUPPO 24 ORE

| Ginevra Cozzi | [email protected] | cell. 335.13501

Elettra Occhini | [email protected] | cell. 366.6462519

Pin It

Viaggio nell'Arte

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano